Pangea Cartonera

Progetto Pangea Cartonera
Giandomenico Tono, libraio

Questo è il primo libro “cartonero” di un progetto editoriale che nasce in libreria Pangea.
Da tempo volevo riprendere l’esperienza latinoamericana delle “editoriales cartoneras”. Anche se la situazione sociale qui è diversa, l’edizione in autonomia permette di realizzare oggetti editoriali che altrimenti difficilmente vedrebbero la luce.
Le “editoriales cartoneras” nascono a Buenos Aires nei primi anni 2000 a seguito della crisi, con l’intento di aiutare i raccoglitori di cartone per strada pagandoli di più di quanto non facessero i centri di raccolta e coinvolgendoli nella realizzazione di libri rilegati a mano con le copertine decorate dagli stessi cartoneros, libri che poi venivano venduti a prezzi bassi per diffondere cultura e autori locali. Ora le editoriales cartoneras sono centinaia, sparse in tutta l’America Latina, come in altre parti del mondo.
L’idea iniziale era di lavorare con scrittori e illustratori su temi inerenti la libreria; il fortunato incontro con Roberta Scalone, insegnante della scuola primaria Giovanni XXIII, ha dato concretezza all’idea iniziale ed è quindi iniziato questo progetto che ha coinvolto i bambini della IVB, Marina Girardi, illustratrice e fumettista che ha lavorato molto con le mappe e Richard Khoury amico, fotografo e grafico.
L’incontro con Fernando Villarraga di Vento Norte Cartonero (Brasile), presentatomi da Marta Mancusi e Anna Trento, realizzatrici del documentario “Carrettera Cartonera” e hadas madrinas cartoneras, ha confortato il mio progetto.
Partendo da un lavoro svolto in classe sulle parole del viaggio e il racconto in forma poetica di alcuni loro viaggi, i bambini poi sono stati accompagnati da Marina a realizzare delle mappe a fumetti che includono i componimenti. Successivamente siamo passati all’impaginazione e alla stampa, e quindi a produrre le copertine decorate dai bambini (e dai loro genitori).
Le copertine sono state realizzate utilizzando cartoni riciclati (dagli scatoloni dei libri) e, in perfetto stile cartonero, sono state create 150 copertine diverse per le 150 copie di tiratura.
Il titolo è stato scelto tra i tanti proposti dai bambini, noi adulti non abbiamo dovuto aggiungere niente, in nessuna fase della pubblicazione.
Parte del ricavato della vendita delle copie andrà a formare un corpus di libri per la biblioteca della classe e una parte servirà per successivi progetti di Pangea Cartonera.
La cornice ideale è stato il bando “L’infinito viaggiare”, curato da LIES e finanziato
da “Culturalmente” della Fondazione Cariparo, che ha permesso la realizzazione del nostro lavoro.

Links esterni: fb Pangea Cartonera / Libreria Pangea

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: